la nostra cooperativa

Soci

La Cooperativa è retta e disciplinata secondo il principio della mutualità senza fini di speculazione privata ed ha per scopo quello di ottenere, tramite la gestione in forma associata, continuità di occupazione lavorativa e le migliori condizioni economiche, sociali e professionali per i soci lavoratori.

Il socio lavoratore è un membro della cooperativa che presta anche un’attività lavorativa presso la società stessa. Pertanto, il socio lavoratore si differenzia dal lavoratore subordinato in quanto partecipa all’organizzazione della cooperativa, adempiendo così le obbligazioni scaturenti dal contratto di società.

La natura mutualistica del rapporto che si instaura tra la cooperativa e il socio lavoratore implica quindi che quest’ultimo svolga un ruolo attivo nella gestione della stessa, partecipando alla formazione degli organi sociali e alla distribuzione degli utili, secondo i regolamenti interni.

Gli Organi Sociali della Coop. Sociale “Questa Città” sono:

Assemblea dei Soci 

Le Assemblee sono ordinarie e straordinarie.

L’Assemblea ordinaria:

  1. approva il bilancio e destina gli utili;
  2. delibera sulla emissione delle azioni destinate ai soci sovventori stabilendone gli importi ed i caratteri, nonché sui voti spettanti secondo i conferimenti;
  3. procede alla nomina degli Amministratori;
  4. procede alla eventuale nomina dei Sindaci e del Presidente del Collegio sindacale e, ove richiesto, del soggetto deputato al controllo contabile;
  5. determina la misura dei compensi da corrispondere agli Amministratori, ai Sindaci ed al soggetto deputato al controllo contabile;
  6. approva i regolamenti interni;
  7. delibera sulla responsabilità degli Amministratori e dei Sindaci;
  8. delibera su tutti gli altri oggetti riservati alla sua competenza dalla legge e dal presente statuto.

Essa ha luogo almeno una volta all’ anno.

L’Assemblea inoltre può essere convocata tutte le volte che l’Organo amministrativo lo creda necessario, ovvero per la trattazione di argomenti che tanti soci che rappresentano almeno un decimo dei voti spettanti a tutti i soci sottopongano alla sua approvazione, facendone domanda scritta agli Amministratori.

Consiglio di Amministrazione  

La società è amministrata da un Consiglio di Amministrazione composto da un numero di Consiglieri variabile da 3 a 5, eletti dall’Assemblea ordinaria dei soci, che ne determina di volta in volta il numero.

Il Consiglio elegge nel suo seno il Presidente ed il vice Presidente.

Gli Amministratori sono investiti dei più ampi poteri per la gestione della società, esclusi solo quelli riservati all’Assemblea dalla legge.

Presidente del C.d.A. (Rappresentante Legale)

Definito datore di lavoro e/o Alta Direzione, sulla base degli obiettivi ed indirizzi fissati dal C.d.A, definisce le strategie politiche aziendali e ne assume, in solido con l’intero C.d.A., le responsabilità legali.

È nei compiti del Presidente convocare l’Organo amministrativo, fissare l’ordine del giorno, coordinare i lavori e provvedere affinché i consiglieri siano informati sulle materie iscritte all’ordine del giorno.

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione ha la rappresentanza e la firma sociale. Egli è perciò autorizzato a riscuotere, da pubbliche Amministrazioni o da privati, pagamenti di ogni natura ed a qualsiasi titolo, rilasciandone quietanza.

Ammissione a socio

REQUISITI

Per l’ammissione a soci è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • avere maturato una capacità professionale nei settori di attività della Cooperativa e, comunque, essere in grado di collaborare al raggiungimento dei fini sociali
  • avere prestato la propria attività lavorativa con valutazione positiva
  • avere, alla data di presentazione della domanda di ammissione a socio, un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato con la Cooperativa

LA PROCEDURA DI AMMISSIONE

Per l’ammissione a socio il candidato, in possesso dei requisiti previsti, presenta al Consiglio d’Amministrazione, istanza di ammissione a socio su apposito modulo.

Successivamente, alla prima riunione utile, il Consiglio di Amministrazione valuta la richiesta e delibera l’eventuale ammissione.

i nostri servizi

Aree di competenza

Area psichiatria

Area per anziani

Area per minori

Area per diversamente abili